La festa di Sant’Antuono a Macerata Campania – I giochi tradizionali

Il giorno 16 gennaio, la comunità di Macerata Campania e le Battuglie di Pastellessa, si sfidano con giochi di abilità: il tiro alla fune, la corsa nei sacchi, il giro della botte, la corsa con le botti, la corsa con i mattoni e il palo di sapone; quest’ultimo il più atteso e partecipato dalla comunità. Al centro della piazza ubicata sul retro della chiesa di San Martino Vescovo, viene alzato un palo di legno dal diametro di circa 300 mm e di lunghezza compresa tra gli 8 e i 10 metri; seguendo minuziosamente le normative in materia di sicurezza, in cima viene posta un’asta di circa 2 m sulla quale vengono appesi dei premi di genere alimentare. Il palo viene ricoperto di sapone per rendere più difficoltosa l’arrampicata dei partecipanti per raggiungere e afferrare i premi. Le squadre sono composte da quattro giocatori che proveranno ad arrampicarsi sul palo l’uno sulle spalle dell’altro nel tentativo di raggiungere i premi. La comunità partecipa festante alla competizione facendo il tifo per l’una o per l’altra squadra.

  • Data del rilevamento: 2020/01/16
  • Progetto di riferimento: La festa di Sant’Antuono a Macerata Campania tra tradizione e reintepretazione (cofinanziato dalla Regione Campania e dall’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”)
  • Responsabile Scientifico del progetto: prof. Claudia Santi (Università della Campania “Luigi Vanvitelli”)
  • Responsabile rilevamento sul campo: dott. Matteo Enia

Condividi su: